SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogNjaWeekly Recap – 17 febbraio 2024
, Weekly Recap – 17 febbraio 2024

Weekly Recap – 17 febbraio 2024


Buongiorno Ninja,

chiudiamo la settimana con il nostro Weekly Recap.

Prima era Bard, poi ribattezzata Gemini, ma l’AI di Google presenta gli stessi problemi di privacy delle altre Intelligenze Artificiali: per addestrarle servono dati (nostri). Questa pratica (trovi qui tutti i dettagli), comune tra le aziende che sviluppano intelligenze artificiali, mette in evidenza il dilemma fondamentale nell’era digitale: il confine tra il miglioramento dei servizi e la tutela della privacy degli utenti.

E, intanto, il CEO di Nvidia sottolinea la necessità per i Governi di sviluppare infrastrutture sovrane di AI (trovi qui la notizia). Il rischio? Perdere l’identità nazionale

Nel frattempo, OpenAI segna un record di ricavi e punta a raddoppiarli entro il 2025 (qui tutti i numeri). Ma non ci sono solo gli USA a partecipare alla gara: l’europea Dedalus ha appena chiuso un round da 21 milioni di dollari.

Torna rilevante il tema sicurezza se parliamo di social media: bannato in alcuni stati e vietato nelle strutture governative, TikTok diventa centrale nella campagna presidenziale americana (leggi la notizia dell’apertura dell’account del Presidente Biden), con l’obiettivo di avvicinare i giovani in un Paese con un tasso di astensione altissimo. Un vero corto circuito social.

Google avverte: niente dati personali su Gemini

Il nuovo strumento di AI presenta il rischio che i dati condivisi possano essere letti da revisori umani e inclusi in dataset per l’addestramento. Google ha chiarito che i dati raccolti tramite le conversazioni e l’utilizzo dei prodotti Gemini, nonché le informazioni sulla posizione e i feedback degli utenti, sono utilizzati per migliorare i servizi e le tecnologie di apprendimento automatico.

Nvidia: AI rischiosa per la culture nazionali

Jensen Huang, il CEO della società, ha sottolineato durante il World Government Summit a Dubai l’importanza per ogni paese di sviluppare una propria infrastruttura AI sovrana.

Questo non solo per sfruttare il potenziale economico dell’AI, ma anche per proteggere la cultura nazionale. Huang ha rassicurato sul fatto che, nonostante le preoccupazioni riguardo i pericoli dell’AI, la tecnologia può essere regolamentata con successo.

Nuovo record per OpenAI

La società supportata da Microsoft ha raggiunto un traguardo significativo con 2 miliardi di dollari di ricavi nel mese di dicembre.

L’azienda prevede di più che raddoppiare questa cifra entro il 2025, grazie all’interesse crescente delle aziende che cercano di implementare strumenti di AI generativa nei loro ambienti lavorativi.

Revolut vuole diventare una super app 

La società di tecnologia finanziaria britannica con una valutazione di 33 miliardi di dollari, si sta espandendo nel settore delle telecomunicazioni offrendo piani telefonici basati su eSIM nel Regno Unito, in collaborazione con l’operatore di rete mobile 1Global. L’iniziativa, che segue la Brexit e l’incremento dei costi di roaming per i cittadini britannici, mira a trasformare Revolut in una “super app” che integra servizi bancari e di connettività.

Le presidenziali USA si spostano su TikTok

La campagna per la rielezione del Presidente Joe Biden ha fatto il suo ingresso su TikTok con l’account “@bidenhq”, nonostante l’app sia attualmente vietata su gran parte dei dispositivi emessi dal governo degli Stati Uniti. Il lancio dell’account si è svolto durante le celebrazioni del Capodanno Lunare in Cina e il Super Bowl 58 negli Stati Uniti. 



by Ninja Marketing

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato