SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogBrand-news.itUtiq sbarca in Italia con alla guida Christina Lundari
, Utiq sbarca in Italia con alla guida Christina Lundari

Utiq sbarca in Italia con alla guida Christina Lundari


Dopo il lancio in Germania, Francia, Spagna e Regno Unito, Utiq consente ai brand di accedere ad audience che hanno espresso il proprio consenso verso esperienze digitali supportate dalla pubblicità

Utiq, società adtech europea, sbarca in Italia e nomina Christina Lundari a capo della nuova sede nel nostro paese.

Utiq ha alle spalle una joint venture di società di telecomunicazioni – Deutsche Telekom AG, Orange SA, Telefónica S.A. e Vodafone Group plc – e consente ai brand e agli editori di accedere ad audience che hanno espresso il proprio consenso verso esperienze digitali rilevanti, supportate dalla pubblicità, nel  rispetto degli standard più severi in materia di privacy, grazie a soluzioni sicure e crittografate.

Ciascuna delle quattro società detiene una partecipazione del 25% nella joint venture che ha sede in Belgio.

Lanciata in Germania nel maggio 2023, oggi Utiq è presente anche in Francia, Spagna e Regno Unito e offre agli inserzionisti la possibilità di targetizzare l’audience in modo accurato e su larga scala, dando ai consumatori pieno controllo e libera scelta sulla loro privacy.

, Utiq sbarca in Italia con alla guida Christina Lundari

Christina Lundari entra a far parte di Utiq in qualità di managing director per l’Italia portando con sé oltre 15 anni di esperienza nel settore della pubblicità digitale trascorsi in Google come sector lead dell’unità performance e in Microsoft Advertising come managing director (poi ribattezzata Yahoo).

Negli ultimi due anni ha lanciato e OneFootball in Italia e Spagna. All’inizio della sua carriera, ha trascorso 15 anni nel settore delle analisi di mercato con GFK/WPP, dove ha imparato il potere del marketing guidato dai dati.

In Utiq Christina Lundari si occuperà della creazione di un team per sostenere la crescita dell’azienda, e collaborerà con editori, inserzionisti e player adtech per offrire esperienze di comunicazione rilevanti ad un pubblico che ha espresso il proprio consenso.

La manager commenta: «Questo è un momento estremamente importante per le tematiche che riguardano la privacy e il consenso nella pubblicità e sono davvero lieta di guidare la filiale italiana. Credo che Utiq abbia il potenziale per generare un cambiamento di vasta portata nell’ambito della protezione dei dati e per creare nuove basi per un open web supportato dalla pubblicità, affidabile e responsabile, a vantaggio di utenti, inserzionisti e dell’intera filiera del digital advertising, grazie al suo servizio che rappresenta un’alternativa ai cookie di terze parti, sempre meno affidabili e prossimi alla scomparsa».



Source link

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato