SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogNjaUniversal Music non rinnova l’accordo con TikTok
, Universal Music non rinnova l’accordo con TikTok

Universal Music non rinnova l’accordo con TikTok


La Major: “TikTok ha tentato di intimidirci per farci accettare un accordo svantaggioso”

Universal Music non rinnova l’accordo con la popolare piattaforma di video brevi.

La mossa potrebbe avere un grande impatto su TikTok, specialmente considerando il ruolo crescente che la musica ora gioca nell’app. Dopo che le trattative tra TikTok e Universal Music Group non sono riuscite a raggiungere un nuovo accordo sui diritti di utilizzo, Universal ha annunciato che ritirerà la sua musica dall’app a partire dal 1° febbraio.

Universal Music Group rompe con TikTok

Universal, che ospita alcune delle più grandi star della musica del pianeta, tra cui Taylor Swift, Adele, Drake e Billie Eilish, afferma che TikTok ha offerto meno di quanto sperava sia in termini di compensazione per i suoi artisti, sia per quanto riguarda le salvaguardie sull’uso dell’intelligenza artificiale generativa.

LEGGI ANCHE: TikTok What’s Next 2024: i consigli della piattaforma per avere successo

L’attuale accordo sui diritti di Universal con TikTok, che è stato originariamente firmato nel 2021, terminerà il 31 gennaio, dopodiché tutto il contenuto di proprietà di Universal verrà rimosso dall’app.

Secondo Universal:

[Universal e TikTok] non hanno concordato i termini per un nuovo accordo e, alla scadenza dell’accordo attuale, Universal Music Group, incluso Universal Music Publishing Group, cesserà di concedere in licenza contenuti a TikTok e ai servizi musicali di TikTok.

Universal è arrivata a dire che TikTok ha cercato di “intimidirli” nelle trattative, usando il proprio pubblico come mezzo per ridurre l’attuale accordo di pagamento.

Tattiche di negoziazione aggressive di TikTok

Man mano che le nostre trattative proseguivano, TikTok ha tentato di intimidirci per accettare un accordo che vale meno del precedente, molto meno del valore di mercato equo e non riflettente della loro crescita esponenziale. Come ha cercato di intimidirci? Rimuovendo selettivamente la musica di alcuni dei nostri artisti emergenti, mantenendo sulla piattaforma le nostre star globali che attirano il pubblico. Le tattiche di TikTok sono evidenti: utilizzare il potere della sua piattaforma per danneggiare artisti vulnerabili e cercare di intimidirci a concedere un brutto affare che sottovaluta la musica e danneggia artisti e cantautori così come i loro fan.”

Universal ha inoltre affermato che TikTok “sta cercando di costruire un’attività basata sulla musica, senza pagare un valore equo per la musica“.

In risposta, TikTok ha detto di essere deluso dal fatto che Universal si sia allontanata da un “veicolo promozionale e di scoperta gratuito” per i suoi artisti.

L’impatto di TikTok sugli artisti emergenti

Anche se TikTok sta prendendo una posizione forte pubblicamente, questo sarà un duro colpo per l’app, specialmente considerando che la piattaforma ha sempre fatto della musica un focus molto rilevante, mentre lavora per capitalizzare il suo crescente valore come piattaforma di scoperta musicale.

Infatti, un report commissionato da TikTok e pubblicato lo scorso novembre, ha mostrato che gli utenti di TikTok sono significativamente più propensi sia a scoprire che a condividere nuovo contenuto musicale nell’app, mentre il 75% dei suoi utenti scopre anche nuovi artisti tramite clip di TikTok.

Questo, a sua volta, ha reso TikTok un’arma importante per le case discografiche che cercano di mostrare i loro ultimi artisti e brani. La piattaforma ha già generato nuove carriere, rivitalizzato quelle più vecchie e ora alcuni artisti cambiano addirittura i nomi delle loro canzoni per allinearsi meglio con le tendenze dell’app.

LEGGI ANCHE: I social media trend per il 2024

Data questa situazione, si può capire perché TikTok potrebbe considerarsi di maggior valore per le case discografiche rispetto al contrario, cosa che avrebbe avuto un peso rilevante in queste trattative. Ma il risultato finale, cioè che tanta musica pop verrà esclusa dalla piattaforma, avrà un grande impatto, per entrambe le parti.

Di conseguenza, è logico immaginare che, in qualche modo, le parti torneranno al tavolo delle trattative e risolveranno la situazione attraverso un compromesso.





by Ninja Marketing

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato