SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogTuttoDigitaleSWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional
, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional


WPO (World Photographic Organization) ha annunciato i nomi dei fotografi finalisti e quelli in shortlist del concorso Professional dei Sony World Photography Awards 2024

Giunto alla 17ma edizione, il Sony World Photography Awards (organizzato da WPO e sponsorizzato da Sony) non smette di crescere in quanto a numeri, l’edizione 2024 ha superato il numero record di 395.000 immagini provenienti da più di 220 luoghi diversi.

Il prossimo 18 Aprile verrà annunciato a Londra il fotografo dell’anno che si aggiudicherà 25.000 dollari più un’attrezzatura fotografica digitale Sony e la presentazione del suo lavoro all’edizione SWPA 2025.

Anche quest’anno, una selezione di immagini scattate dai finalisti e dai fotografi selezionati verrà esposta alla Somerset House di Londra, dal 19 Aprile fino al 6 Maggio 2024.

Per il concorso Professional, le opere arrivate in finale e in shortlist sono state giudicate da: Elena Navarro, curatrice fotografica, produttrice e consulente, Messico; Mutsuko Ota, direttore editoriale di IMA Magazine, Giappone; Elisabeth Sherman, curatrice senior e direttrice mostre e collezioni dell’International Center of Photography (ICP) di New York; Tanzim Wahab, curatore della Spore Initiative, Germania, e direttore del festival Chobi Mela, Bangladesh; Monica Allende, curatrice indipendente, consulente fotografica e Presidente di giuria.

La foto in apertura è di Massimo Giorgetta © Massimo Giorgetta, Italy, Shortlist, Professional competition, Wildlife & Nature, Sony World Photography Awards 2024.
L’immagine – una medusa tunicata di circa 4-6 cm, con all’interno un giovane pesce scatola giallo, insieme a vermi, gamberi, aragoste e granchi in forma larvale – fa parte del risultato di otto immersioni nello stretto di Lembeh, nel Sulawesi settentrionale, in Indonesia. Le fotografie sono state scattate di notte utilizzando una tecnica che prevede di calare nell’”acqua nera” un filo di 10 metri con otto luci alternate appese. Le luci vengono calate da 30 a 40 minuti prima dell’immersione e attirano le forme larvali o giovanili di diverse specie. Poco prima dell’immersione, le luci vengono issate e fissate a una boa, attirando con sé le piccole e interessanti creature. La maggior parte di queste forme larvali sono trasparenti e hanno dimensioni che vanno da pochi millimetri fino a meduse di 4 cm. Le fotografie di questa serie (Protected Lives)  mostrano come i minuscoli esseri larvali utilizzino le meduse tunicate come protezione dagli animali più grandi.

Ecco l’elenco completo dei fotografi finalisti e in shortlist e le immagini dei professionisti italiani selezionati

ARCHITETTURA E DESIGN

Finalisti

– Siobhán Doran, Irlanda
– Yaser Mohamad Khani, Repubblica Islamica dell’Iran
– Karol Pałka, Polonia

Shortlist

– Francesco Amorosino, Italia (foto sotto)
– Maciej Czarnecki, Polonia
– Joseph Horton, Regno Unito
– Marc Koegel, Canada
– Julia Mustonen-Dahlkvist, Finlandia
– Nick Ng, Malesia
– Albrecht Voss, Germania

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

La foto fa parte della serie “Le case di erba”. Queste sono tipiche di molti Paesi nordici, comprese le Isole Faroe, dove è stata scattata. Hanno tetti speciali ricoperti di erba per isolarle dalle intemperie, che possono farle sembrare case di gnomi, che spuntano dal terreno. Anche se la maggior parte delle case moderne tende a preferire altri tipi di materiali di copertura, i tetti in erba sono ancora utilizzati oggi e c’è un rinnovato interesse per il loro approccio ecologico all’isolamento termico. Poiché le Isole Faroe non hanno alberi, queste case in erba si sentono integrate nel paesaggio.
© Francesco Amorosino, Italy, Shortlist, Professional competition, Architecture & Design, Sony World Photography Awards 2024

FOTOGRAFIA CREATIVA

Finalisti

– Mackenzie Calle, Stati Uniti
– Tine Poppe, Norvegia
– Sujata Setia, Regno Unito

Shortlist

– Daniela Balestrin, Brasile
– Diana Cheren Nygren, Stati Uniti
– Peter Franck, Germania
– Noru Innes, Finlandia
– Lei Jiang, Cina continentale
– Romain Laurendeau, Francia
– Qiu Yan, Cina continentale

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

La serie “Critical Minerals – Geography of Energy” si propone di indagare la domanda esponenziale di minerali necessari per raggiungere gli obiettivi di energia rinnovabile. Nella Repubblica Democratica del Congo – racconta Davide Monteleone, autore della serie di cui la foto fa parte – ho documentato le condizioni e l’impatto dell’estrazione del cobalto, essenziale per la transizione energetica verde. Le condizioni ambientali e umane dell’estrazione del cobalto sono state ampiamente riportate e la narrativa mainstream descrive fedelmente le devastanti condizioni di lavoro e le problematiche sanitarie, ambientali ed economiche a cui sono sottoposti, direttamente o indirettamente, uomini, donne e bambini. Questa serie sottolinea che il futuro dei minerali critici non risiede solo nelle profondità della terra, ma nel nostro impegno collettivo per creare un mondo sostenibile ed equo. Intrecciando questi fili in una narrazione avvincente, questo progetto coinvolge il pubblico in una conversazione più ampia sulle scelte che facciamo oggi e sulle loro profonde implicazioni per la sostenibilità del nostro pianeta.
© Davide Monteleone, Italy, Finalist, Professional competition, Documentary Projects, Sony World Photography Awards 2024

DOCUMENTARISTICA

Finalisti

– Davide Monteleone, Italia (foto sopra)
– Juliette Pavy, Francia
– Brent Stirton, Sudafrica

Shortlist

– Raphael Alves, Brasile
– Ernesto Benavides, Perù
– Natalia Garbu, Moldavia
– Eddo Hartmann, Paesi Bassi
– Jens Juul, Danimarca
– Frankie Mills, Regno Unito
– Renaud Philippe, Canada

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

I cambiamenti climatici stanno spingendo gli agricoltori siciliani a cedere i loro terreni per ospitare impianti fotovoltaici e agrovoltaici, minacciando potenzialmente la sovranità alimentare. Elena Giorgianni, naturopata e agricoltrice, si oppone a questa tendenza coltivando in modo biologico frutti tropicali sulle colline intorno a Messina. Sfruttando le nuove condizioni climatiche e la domanda di frutta tropicale italiana di alta qualità, è pioniera di un approccio che bilancia la sostenibilità ambientale con le preferenze dei consumatori.
La foto fa parte della serie “Tropicalia”  © Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni, Italy, Finalist, Professional competition, Environment, Sony World Photography Awards 2024

AMBIENTE

Finalisti

– Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni, Italia (foto sopra)
– Mahé Elipe, Francia
– Maurizio Di Pietro, Italia (foto sotto)

Shortlist

– Javier Arcenillas, Spagna
– Aletheia Casey, Australia
– Sachin Ghai, India
– Jonas Kakó, Germania
– Maximilian Mann, Germania
– Kathleen Orlinsky, Stati Uniti

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional
L’obiettivo numero 2 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile è creare un mondo libero dalla fame entro il 2030 e concentrarsi sulla ricerca di soluzioni sostenibili per fermare la fame nel mondo. Attualmente, le risorse naturali necessarie alla sopravvivenza umana si stanno esaurendo a causa dei cambiamenti climatici. Le condizioni meteorologiche estreme, come siccità e inondazioni, sono diventate più comuni e influenzano i raccolti, portando a una riduzione del cibo per il consumo umano. Tuttavia, l’allevamento e il consumo di insetti è una pratica sostenibile che può aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo. Gli insetti sono ricchi di proteine e altamente sostenibili, con un impatto ambientale minimo in termini di emissioni di gas serra e consumo di acqua e suolo. Di conseguenza, i ricercatori stanno studiando i modi più sostenibili ed economici per promuovere l’uso degli insetti come fonte di cibo sia per le persone che per gli animali.
La professoressa Laura Gasco del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell’Università di Torino alleva Hermetia illucens presso il centro di ricerca della struttura. Con Hermetia illucens vengono condotti molteplici progetti per valutare gli effetti delle farine di insetti nella dieta degli animali monogastrici. La professoressa Gasco sta rimuovendo l’”ovetto” – la piccola scatola al centro della rete – che è il supporto utilizzato per raccogliere le uova. La foto fa parte della serie “Fame zero”.
© Maurizio Di Pietro, Italy, Finalist, Professional competition, Environment, Sony World Photography Awards 2024

PAESAGGIO

Finalisti

– Jim Fenwick, Regno Unito
– Eddo Hartmann, Paesi Bassi
– Fan Li, Cina continentale

Shortlist

– Liang Chen, Cina continentale
– Hendrik J. Hunter, Paesi Bassi
– Kevin Kraugartner, Germania
– Alessio Paduano, Italia (foto sotto)
– Ekrem Sahin, Turchia
– Yevhen Samuchenko, Ucraina
– Haozheng Wu, Macao

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

L’innalzamento del livello del mare generato dai cambiamenti climatici minaccia la costa del Senegal, distruggendo una casa dopo l’altra. Il Senegal perde circa cinque metri di costa ogni anno e i pericoli per la popolazione – l’80% della quale vive vicino al mare – aumentano sempre di più. Secondo gli esperti, il livello del mare sulle coste dell’Africa occidentale aumenterà fino a quattro millimetri all’anno, costringendo migliaia di persone ad abbandonare le loro attuali abitazioni. La foto fa parte della serie “A causa del mare”.
© Alessio Paduano, Italy, Shortlist, Professional competition, Landscape, Sony World Photography Awards 2024

PORTFOLIO

Finalisti

– Aly Hazzaa, Egitto
– Angelika Kollin, Estonia
– Jorge Mónaco, Argentina

Shortlist

– Paweł Bojarski, Polonia
– Lydia Grizzle, Stati Uniti
– Horst Kirstner, Germania
– Anna Neubauer, Austria
– Mojtaba Radmanesh, Repubblica Islamica dell’Iran

RITRATTO

Finalisti

– Drew Gardner, Regno Unito
– Valery Poshtarov, Bulgaria
– Adali Schell, Stati Uniti

Shortlist

– Liang Chen, Cina continentale
– Owen Harvey, Regno Unito
– Jiatong Lu, Cina continentale
– Michael O. Snyder, Stati Uniti

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

La scena del surf senegalese sta crescendo rapidamente e io – racconta Tommaso Pardini -sono stato lì per documentare la vita di Ismaila Samb, un giovane e promettente surfista che aspira a diventare un professionista. I surfisti qui non hanno l’attrezzatura migliore, ma nonostante navighino con vecchie tavole e mute, la loro passione è al di sopra di tutto. La mia missione era aiutare Isma a ottenere visibilità e riconoscimento internazionale. Dopo la mia visita ha viaggiato per la prima volta fuori dall’Africa ed è entrato a far parte della squadra nazionale senegalese che partecipa ai World Surfing Games di El Salvador.
La foto fa parte della serie “Surf a Dakar” e ritrae Isma nel suo villaggio natale, l’isola di N’Gore. © Tommaso Pardini, Italy, Finalist, Professional competition, Sport, Sony World Photography Awards 2024

SPORT

Finalisti
– Angelika Jakob, Germania
– Thomas Meurot, Francia
– Tommaso Pardini, Italia (foto sopra)

Shortlist
– Lorenzo Foddai, Italia (foto sotto)
– Oles Kromplias, Ucraina
– James Rokop, Stati Uniti
– Piotr Sadurski, Polonia
– Kai Schwörer, Germania
– Luis Tato, Spagna
– Lucas Urenda, Cile

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

Football’s Vibes è un progetto fotografico sviluppato a Roma che mira a mostrare come gli esseri umani possano superare i limiti imposti dalla loro condizione fisica. Il calcio a 5 non vedenti è un gioco di squadra e il sostegno reciproco tra i giocatori costituisce una solida base su cui affrontare la sfida titanica ed esprimere la loro immensa forza interiore e l’incredibile resilienza. Questo progetto è stato realizzato con l’associazione ASD Disabili Roma 2000, associazione sportiva dilettantistica che promuove il calcio a 5 per non vedenti per persone di ogni sesso ed età.
© Lorenzo Foddai, Italy, Shortlist, Professional competition, Sport, Sony World Photography Awards 2024

NATURA MORTA

Finalisti
– Peter Franck, Germania
– Beth Galton, Stati Uniti
– Federico Scarchilli, Italia (foto sotto)

Shortlist
– William Abranowicz, Stati Uniti
– Raúl Belinchón Hueso, Spagna
– Kristina Kulakova, Austria
– Helen McLain, Stati Uniti
– Michael Young, Stati Uniti

, SWPA 2024, ecco i fotografi finalisti al concorso Professional

Le piante sono tra i principali fornitori di sostanze medicinali e vanno considerate come produttori e contenitori dinamici di sostanze chimiche. Nella loro evoluzione hanno sviluppato innumerevoli metaboliti secondari che svolgono varie funzioni ecologiche per la pianta, come la repellenza, la difesa dagli erbivori, la lotta contro altre specie vegetali per il controllo delle risorse, la difesa dai parassiti e l’attrazione per gli impollinatori. Questi metaboliti secondari hanno mostrato anche importanti attività farmacologiche nell’uomo, costituendo i principi attivi o i componenti principali da cui dipende l’azione curativa di un farmaco; infatti, il 40% dei farmaci monomolecolari deriva da specie vegetali. Questa serie “Flora” evidenzia l’importante ruolo della farmacognosia nella biologia moderna.
© Federico Scarchilli, Italy, Finalist, Professional competition, Still Life, Sony World Photography Awards 2024

NATURA E ANIMALI SELVATICI

Finalisti
– Eva Berler, Grecia
– Jasper Doest, Paesi Bassi
– Haider Khan, India

Shortlist
– Steven Begleiter, Stati Uniti
– Kathryn Cooper, Regno Unito
– Massimo Giorgetta, Italia (foto in apertura)
– Kathleen Orlinsky, Stati Uniti
– Jen Osborne, Canada
– Jacques Smit, Sudafrica
– Lukas Zeman, Repubblica Ceca

 





by Tutto Digitale

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato