SpoTTe

blogBrand-news.itGreenpeace Brasile trasforma i gamer in ‘Flying Guardian’ per monitorare la deforestazione illegale in Amazzonia
, Greenpeace Brasile trasforma i gamer in ‘Flying Guardian’ per monitorare la deforestazione illegale in Amazzonia

Greenpeace Brasile trasforma i gamer in ‘Flying Guardian’ per monitorare la deforestazione illegale in Amazzonia


, Greenpeace Brasile trasforma i gamer in ‘Flying Guardian’ per monitorare la deforestazione illegale in Amazzonia

Un videogame è diventato un nuovo modo ingegnoso per monitorare la distruzione della foresta Amazzonica, che prosegue purtroppo indisturbata: nel 2023 secondo uno studio di Greenpeace Brasile l’attività mineraria illegale ha distrutto l’equivalente di 1.409,3 ettari di terre appartenenti ai popoli Yanomami, Kayapó e Munduruku – un’estensione pari a quattro campi da calcio al giorno – e 26.400 ettari in questi tre territori sono gravemente colpiti da attività illegali.

Insieme all’agenzia AlmapBbdo,  l’organizzazione ha lanciato il gioco “Flying Guardians”: si tratta di una mod per un simulatore di volo iperrealistico – uno dei dieci giochi più giocati al mondo – che sfrutta immagini satellitari aggiornate della foresta pluviale e informazioni contestuali su queste terre fornite da Planet Labs PBC, dalle quali i giocatori potranno osservare le tracce di attività minerarie e deforestazione illegali in Amazzonia. Sorvolando virtualmente le foreste protette, i gamer vedranno immagini aggiornate durante tutto l’anno e potranno dunque identificare potenziali siti a rischio e segnalarne le coordinate esatte.

Le personalizzazioni del simulatore di volo includono l’aggiunta di aerei di Greenpeace, spesso utilizzati per missioni di protezione ambientale, quattro torri di controllo che danno informazioni sulle coordinate geografiche e un comando che consente agli utenti di firmare la petizione di Greenpeace contro l’attività mineraria illegale in Amazzonia, il tutto senza uscire dal gioco.

“Ciò che amo di questa idea è che migliora l’esperienza dell’utente utilizzando le immagini di Planet per fornire mappe aggiornate, sensibilizzando allo stesso tempo i giocatori su una causa cruciale per la Terra. Questo è un gioco virtuale che ha il potenziale per avere un impatto enorme nel mondo reale”, commenta Marco Giannelli, Cco di AlmapBbdo.

, Greenpeace Brasile trasforma i gamer in ‘Flying Guardian’ per monitorare la deforestazione illegale in Amazzonia

Il progetto è completato da quattro canali radio che spiegano l’attività e il ruolo di Greenpeace Brasile, chiamando i giocatori a diventare protettori dell’Amazzonia; come funzionano i dati satellitari di Planet e il loro lavoro in tutto il mondo; il terzo è una trasmissione amatoriale con un racconto di fantasia ambientato nei territori dei Munduruku e degli Yanomami; il quarto presenta una guida di Greenpeace Brasile e supporta gli utenti con informazioni sui comandi e gli strumenti di gioco.

Credits 

Agency: AlmapBBDO

Campaign: FLYING GUARDIANS

Clients: Greenpeace and Planet Labs PBC

President and CEO: Filipe Bartholomeu

CCOs: Luiz Sanches and Pernil

Executive Creative Directors: Rafael Gil and Rodrigo Almeida

Creative Directors: Deborah Vasques and Eduardo Vares

Creatives: Felipe Paganoti, Igor Pontes, Rafael Reis, and Victor Laars

Special Projects: Julia Newman, Carol Anjos, and Júlia Cunha

AV Production: Diego Villas Bôas, Giuliano Springhetti

PR: AlmapBBDO, HUM Comunicação and Giusti Comunicação

Liaisons: Carol Anjos and Julia Newman

Approval (Greenpeace): Vivian Fasca, Ana Beatriz Siqueira, Luma Guerra, Jorge Oliveira, Amanda Kamancheck, Ana Andrade, Andressa Santa Cruz, Bianca Silva, Giovana Bianchi, Julia Santos,  Nilo Davila, Rickson Figueira and Vinicius Oliveira

Approval (Planet Labs PBC): Marisa Johnson, Lauren Neville, Lina Torres, and Ricardo Guerra

Digital Production:  Lilian Cavallini and Luan Henriques

Technology: Brand Gaming

Head of Development: Rafael Nunes

Senior Developer: João Vitor Machado

Developer: Anderson Pereira Lucas Silva

Graphic Producer: José Roberto Bezerra, Marcos de Souza

Graphic Companies: Focos e Tipograph

Image Production: Vetor Zero

Director: Luiz Alberto Ferreira

Executive Director: Alberto Lopes

Project Director: Márcia Guimarães

Project Managers: Thaís Lopes and Giovanna lucena

Art Director: Luiz Alberto Ferreira

Editor: Pedro Falcone

Motion: Luiz Alberto Ferreira and Bruno Ronzani

Composition Supervisor: Leandro Pena

Post: Livia Portugal

Post-Production Coordinators: Tatiana Caparelli and Lívia Portugal

Team Coordinators: Rosangela Gomes, Ana Mendes, and Nathaly Lopes

Post Assistants: Fabio Augusto, Marcos Tavares, and Isabela Balbo                                                 

Audio Post-Production: Alma 11 11 Audio and Bari Filmes

Musical Direction and Production: Diego Raso

Executive Producer: Carla Bräuninger



Source link

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato