SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogNjaDigital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie
, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie


Raggiungi i tuoi utenti, comunica in modo efficace sui canali digitali, vendi servizi o prodotti e aumenta la visibilità del brand

Il concetto stesso di marketing ha subito nel corso degli anni un radicale cambiamento, che lo ha portato ad aggiornarsi con le nuove tecnologie digitali, trovando nuove strategie e modalità operative. Questa forma innovativa di promozione commerciale ha rapidamente assunto un ruolo predominante, trasformando le tradizionali modalità di vendita in un’esperienza dinamica e tecnologica.

Fare digital marketing non significa solamente garantire una buona presenza online: è piuttosto un intricato sistema di strategie e approcci destinati a conquistare l’attenzione di un pubblico costantemente connesso.

Attraverso l’uso intelligente delle tecnologie digitali, le imprese sono in grado di adattarsi alle mutevoli dinamiche del web, sfruttando le opportunità offerte dai nuovi canali online per raggiungere il loro pubblico in modi innovativi, data-driven e sempre più efficaci.

Che cos’è il digital marketing?

Il digital marketing è quella disciplina che utilizza le nuove tecnologie digitali (come siti web, social media, applicazioni, email ecc.) per analizzare un mercato ed elaborare strategie con l’obiettivo di promuovere prodotti, servizi o brand.

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Prendendo in prestito la definizione di digital marketing da Dave Chaffey, dal suo libro Digital Marketing: Strategy, Implementation and Practice: “il Digital Marketing permette di raggiungere gli obiettivi … attraverso l’utilizzo di tecnologie e media digitali”. 

Possiamo quindi dire che l’obiettivo principale del digital marketing è quello di creare una presenza online rilevante e coinvolgente, in grado di attrarre e convertire gli utenti target in clienti. Attraverso l’analisi dei dati, la personalizzazione delle strategie e l’uso intelligente delle tecnologie digitali, le imprese possono costruire una presenza digitale che va oltre la semplice visibilità, trasformandola in un motore di crescita e successo.

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Un successo che può essere raggiunto solamente considerando le nuove abitudini delle persone, sempre più connesse online e con in mano uno smartphone.

Infatti, Philip Kotler, il più importante esperto di marketing al mondo, in occasione di un evento, il Philip Kotler Marketing Forum (PKMF), ha evidenziato che “le aziende devono capire che nella digital era, nella new economy, anche il marketing deve evolvere partendo dal riconoscere che oggi qualunque tipo di comunicazione, ricerca, acquisto, condivisione passa attraverso uno smartphone”. 

Al giorno d’oggi, quindi, gli utenti possono essere intercettati in moltissimi touchpoint: dalle conversazioni sui social network, alle richieste di informazioni utilizzando landing dedicate, fino alle ricerche sui motori di ricerca e alle chat con il servizio di help desk.

Kotler, proseguendo nel suo intervento, ha inoltre definito i 6 pilastri su cui ogni Chief Marketing Officer (CMO) deve orientare i suoi sforzi, molti dei quali rientrano a pieno titolo nella definizione di marketing digitale:

  • Dati. Per Kotler è ormai il momento degli Analytics, gli strumenti di raccolta e analisi dei dati che permettono alle aziende di ottenere informazioni in real-time, attivando strategie di automation che consentono di velocizzare il raggiungimento dei propri risultati, online e offline. Non bastano più i dati delle vendite, ma tutte le informazioni che si possono raccogliere da ogni canale digitale.
  • Mobility. In questo periodo storico le persone tendono a informarsi, prendere decisioni, fare valutazioni e compiere azioni attraverso uno smartphone.
  • Contenuti. Il semplice advertising (come ad esempio la pubblicità pay-per-clic) non è più sufficiente per creare quella “relazione di valore con il cliente”. Infatti, è necessario proporre contenuti originali e coinvolgenti in grado di catturare l’attenzione degli utenti e mantenere alta la reputazione del brand.
  • Community e social network. Queste vere e proprie piazze digitali permettono di comprendere al meglio i reali bisogni e le aspettative dei potenziali clienti e forniscono informazioni utili per fidelizzarli.
  • Automazione. L’utilizzo di piattaforme software e di sistemi di automazione permettono di velocizzare le attività ripetitive e di tracciare con precisione le attività dei clienti raggiungendo le “persone giuste, con il messaggio giusto al momento giusto”.
  • La qualità del servizio. È indispensabile analizzare e comprendere le diverse fasi della customer journey dei propri clienti, per garantire un’esperienza di acquisto coinvolgente e di qualità: la strada da seguire per trasformare gli utenti in clienti abituali e in futuri ambassador.

10 strategie di digital marketing

Prima ancora di scegliere gli strumenti e le azioni più adatte per intercettare il proprio pubblico di riferimento è necessario capire quali siano gli obiettivi aziendali. Vuoi aumentare la notorietà del brand? Hai necessità di acquisire nuovi contatti? Vuoi che le persone si iscrivano a una newsletter? Vuoi vendere i tuoi prodotti o servizi?

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Dopo aver risposto a queste e a molte altre domande potrai iniziare a creare una strategia di digital marketing che ti permetta di raggiungere i tuoi obiettivi. 

Come sempre, prima la strategia e poi la tattica: fai un’analisi SWOT, per identificare punti di forza e di debolezza del tuo business, fissa obiettivi SMART (specifici, misurabili, realizzabili, rilevanti e temporizzabili) e identifica le tue buyer persona, i profili dei clienti-tipo. 

La differenza tra un sogno e un obiettivo è semplicemente una data – Walt Disney

Solo dopo aver completato questi passaggi e, per nulla secondario, analizzato i tuoi principali competitor, potrai iniziare a realizzare la tua strategia di digital marketing, usando i principali canali online. Quali sono?

Advertising (ADV)

La pubblicità online gioca un ruolo fondamentale nella promozione di prodotti e servizi attraverso l’uso di piattaforme digitali. Utilizzando canali come Google Ads, Criteo e il Meta Ads Manager (per la pubblicità su Facebook, Instagram, Messenger e Audience Network) le aziende possono raggiungere un pubblico specifico in modo mirato.

L’utilizzo delle piattaforme pubblicitarie consente di aumentare la visibilità del brand e ottenere conversioni, controllando in tempo reale il budget investito e le performance, indispensabili per modificare le strategie in base ai risultati ottenuti.

LEGGI ANCHE: Digital Advertising: ecco da dove partire

Search Engine Optimization (SEO)

Tutte le attività destinate a migliorare il posizionamento di un sito web all’interno dei risultati di ricerca. Dalla ricerca delle parole chiave più strategiche per il proprio business, alla link building e all’ottimizzazione della struttura di un sito web, fino all’analisi tecnica di tutti gli errori che ne impediscono la scansione o l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca è tra le principali attività da considerare durante la creazione di una strategia di digital marketing: più della metà del traffico totale dei siti web proviene infatti dalla ricerca organica e solo lo 0,78% delle persone fa clic sulla seconda pagina di Google.

LEGGI ANCHE: Checklist SEO 2024: tecniche on page, off page e strategia

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Social Media Marketing (SMM)

Una strategia di marketing digitale che si concentra sull’utilizzo dei social media per promuovere brand, prodotti o servizi. Si sfrutta la potenza e la portata delle reti sociali online, come Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e molte altre, per raggiungere il pubblico target e coinvolgerlo in modo attivo.

Le aziende utilizzano i social media per creare consapevolezza del marchio, promuovere contenuti, interagire con gli utenti e generare conversioni.

Quasi 4 miliardi di persone usano i social media, corrispondenti a circa il 51% di tutta la popolazione mondiale – Statista

Le attività comprendono la creazione di contenuti coinvolgenti, la gestione delle interazioni con il pubblico, la pubblicazione di annunci pubblicitari mirati e l’analisi delle prestazioni attraverso le dashboard messe a disposizione dai social network.

LEGGI ANCHE: Social Media Marketing: cos’è e come può essere utile alla tua azienda


Content marketing

La creazione, distribuzione e promozione di contenuti rilevanti e di valore per il pubblico target. Questa attività si distingue per la sua capacità di coinvolgere e informare gli utenti, creando una connessione significativa tra il brand e la sua audience.

Il cuore del content marketing risiede nella produzione di materiali che rispondano alle esigenze, agli interessi e alle domande del pubblico, al fine di costruire fiducia, autorità e fedeltà.

Il content marketing generato dagli utenti genera un ritorno sull’investimento (ROI) superiore del 58% rispetto alle campagne di marketing tradizionali – IIDE

Sono un esempio i blog, gli articoli, i video, i podcast, le infografiche e gli altri formati creativi che mirano a educare, intrattenere o risolvere problemi specifici. Attraverso la pubblicazione di contenuti le aziende possono posizionarsi come risorse autorevoli nel loro settore, attirare nuovi clienti, aumentare l’engagement e migliorare la visibilità online.

LEGGI ANCHE: Content Marketing: cos’è, come usarlo per le aziende

Video marketing

La creazione e la diffusione di contenuti video per promuovere un marchio, prodotti o servizi. Attraverso la combinazione di immagini, suoni e una narrazione ben fatta, il video marketing mira a catturare l’attenzione del pubblico. La sua versatilità permette la creazione di diversi tipi di video, come tutorial, interviste, teaser, storie dietro le quinte, annunci pubblicitari e altro ancora.

Con la crescente preferenza degli utenti per i contenuti video, questa strategia risulta efficace nel generare coinvolgimento, aumentare la consapevolezza del brand e favorire la condivisione virale sui social media.

L’87% delle aziende utilizza i video come strumento di marketing – Forbes

Questa attività permette di comunicare in modo dinamico e accessibile e mette a disposizione delle aziende piattaforme online in cui raccontare storie in modo accattivante e creare connessioni emotive con il proprio pubblico. Non a caso, YouTube è il secondo sito web più visitato al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti attivi al mese.

LEGGI ANCHE: Generatori video AI: una rivoluzione per creator e marketer

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Audio marketing

Una forma innovativa di strategia digitale che si concentra sull’utilizzo dei contenuti audio (musica, podcast e altri contenuti). Include una moltitudine di contenuti, che possono essere diffusi attraverso annunci pubblicitari nei podcast, usando ad esempio jingle distintivi, brani musicali e audio relativi al brand.

L’obiettivo è offrire un’esperienza di ascolto coinvolgente, che possa suscitare emozioni e consolidare il legame con il marchio. Questa strategia permette di sfruttare la crescente diffusione di dispositivi smart e assistenti vocali per raggiungere i clienti sui social media, nelle app, negli audiolibri e nelle versioni audio dei blog.

LEGGI ANCHE: Come trasformare un brand grazie all’audio e ai podcast

Influencer e affiliate marketing

L’Influencer Marketing è una strategia di promozione che sfrutta l’autorevolezza e la visibilità di individui influenti all’interno di determinati settori o comunità online. Questi “influencer” hanno la capacità di orientare le decisioni d’acquisto del loro pubblico attraverso la loro credibilità e autenticità.

Le aziende collaborano con gli influencer per promuovere prodotti o servizi, avvalendosi della fiducia instaurata tra l’influencer e la sua community.

Instagram è il canale di influencer marketing che garantisce il maggior ritorno sull’investimento – Influencer Marketing Hub

L’Affiliate Marketing, d’altra parte, è una strategia basata sulle performance, in cui i marketer affiliati promuovono i prodotti di un’altra azienda e guadagnano una commissione per ogni vendita generata.

Questa attività si basa sulla creazione di partnership, in cui gli affiliati possono essere blogger, creatori di contenuti o siti web specializzati.

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Email marketing

Questa strategia digitale sfrutta l’invio mirato di messaggi tramite email per promuovere prodotti, servizi o contenuti. Permette di mantenere un contatto diretto e personale con il pubblico, consentendo alle aziende di inviare messaggi personalizzati.

Attraverso l’invio di newsletter, offerte speciali, aggiornamenti e contenuti esclusivi, è possibile infatti instaurare un dialogo con i destinatari del messaggio, seguendoli durante tutto il loro percorso di acquisto.

L’87% dei marketer B2B usa la posta elettronica come principale canale online – Content Marketing Institute

Grazie alla possibilità di segmentare gli utenti, personalizzare i messaggi e monitorare le prestazioni attraverso analisi dettagliate, costituisce un canale efficiente per alimentare il ciclo di vita del cliente, convertire lead in acquirenti e mantenere una relazione duratura con la propria audience.

La sua versatilità lo rende uno strumento fondamentale all’interno di una strategia di digital marketing.

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Mobile marketing

Si focalizza sull’ottimizzazione e la promozione di contenuti, prodotti o servizi attraverso dispositivi mobili, come smartphone e tablet, e dispositivi wearable (indossabili). Comprende una moltitudine di azioni e strategie: dalle applicazioni per smartphone ai siti web responsive, dall’SMS marketing alle notifiche push, fino ai voice alert e ai QR code.

La sua forza risiede nella capacità di intercettare gli utenti nei momenti in cui sono più propensi all’interazione, garantendo una presenza continua nella vita quotidiana delle persone.

L’80% degli utenti di smartphone è più propenso ad acquistare da aziende con siti web o app mobile-friendly che aiutano a rispondere alle loro domande – Google

Attraverso la predisposizione di esperienze utente ottimizzate per il mobile, è possibile migliorare la visibilità del marchio e favorire un coinvolgimento più profondo e immediato delle persone, contribuendo significativamente al successo della propria strategia di marketing digitale.

Marketing automation

L’insieme di tutte quelle attività che consentono di automatizzare e ottimizzare i processi di acquisizione e la comunicazione con gli utenti. Questo approccio strategico consente di pianificare, eseguire e monitorare automaticamente una serie di attività attraverso l’utilizzo di software specializzati.

Grazie alla marketing automation, le aziende possono personalizzare e orchestrare campagne di advertising in modo più efficiente, ottimizzando il coinvolgimento del cliente lungo l’intero funnel di vendita.

LEGGI ANCHE: Funnel di vendita: cos’è, come costruirlo e sfruttarlo al meglio.

La capacità di automatizzare i processi ripetitivi utilizzando software dedicati può essere sfruttata, ad esempio, per ottimizzare e velocizzare la segmentazione del pubblico, per l’invio di email e messaggi e per il monitoraggio delle interazioni online.

Infatti, secondo uno studio di Hubspot, il 79% delle aziende ha già integrato soluzioni di automated marketing, mentre il 26% prevede di integrarle in futuro.

Il futuro del digital marketing

Il futuro del digital marketing si prospetta entusiasmante e profondamente influenzato dalle crescenti innovazioni tecnologiche e dai cambiamenti nei comportamenti dei consumatori. Tuttavia, prima di chiederci cosà cambierà in futuro è bene partire da cosa, probabilmente, non cambierà nei prossimi anni.

In un’intervista, Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, evidenzia infatti quanto sia importante, per costruire una solida strategia di business, comprendere “cosa non cambierà”.

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Ricevo molto frequentemente la domanda: cosa cambierà nei prossimi 10 anni? Ma non ricevo quasi mai la domanda: cosa NON cambierà nei prossimi 10 anni?” – Jeff Bezos

Mentre Bezos si riferiva alle opportunità da cogliere per il noto marketplace, possiamo usare lo stesso metro di giudizio anche ai nostri fini.

Cosa non cambierà nel digital marketing?

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

Mettendo un momento in secondo piano l’AI, l’industria 4.0, la blockchain, gli NFT (Non Fungible Token) e il metaverso possiamo identificare gli elementi su cui vale (e varrà) ancora la pena concentrarsi nei prossimi anni.

  • Approccio data-driven. Raccogliere, analizzare e interpretare le informazioni relative al comportamento dei consumatori. Attraverso l’analisi dei dati, le imprese possono prendere decisioni informate, ottimizzare le strategie di marketing digitale, personalizzare le esperienze dei clienti e misurare l’efficacia delle campagne.
  • Comprendere i bisogni degli utenti. Continuerà ad essere importante l’analisi delle esigenze, dei desideri e delle preferenze del pubblico. Attraverso ricerche di mercato, analisi dei dati e il monitoraggio delle interazioni online, le aziende possono ottenere una visione chiara dei problemi e delle aspettative degli utenti.

    La comprensione approfondita dei bisogni non solo migliora l’efficacia delle strategie di marketing, ma contribuisce anche a costruire relazioni durature basate sulla fiducia e sulla soddisfazione del cliente.

  • Sito web con contenuti di qualità. Oltre all’aspetto visivo e alla navigazione intuitiva, il valore intrinseco di un sito web risiede nella qualità dei suoi contenuti. Contenuti informativi, originali e pertinenti ai principali topic della propria nicchia di mercato, non solo catturano l’attenzione degli utenti, ma dimostrano l’autorità e la competenza di un brand nel suo settore.

    Un sito web che offre contenuti di qualità soddisfa le esigenze degli utenti, può inoltre generare un impatto significativo sulla reputazione del brand, migliorare la fidelizzazione del pubblico e le performance nei risultati di ricerca online. 

Cosa dobbiamo aspettarci nel futuro?

Tra le novità da monitorare rientra sicuramente l’intelligenza artificiale (IA) e l’apprendimento automatico, o machine learning (ML), che saranno al centro delle nuove strategie di digital marketing. Consentiranno infatti di personalizzare con modalità sempre più accurate i contenuti in base al comportamento degli utenti. 

, Digital Marketing: Cos’è, Esempi e Strategie

L’interazione vocale e l’espansione degli assistenti virtuali ridefiniranno ulteriormente le dinamiche, richiedendo contenuti ottimizzati per rispondere a query vocali, generalmente più lunghe. La realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR) apriranno nuove frontiere nell’esperienza del consumatore, consentendo ai brand di offrire interazioni immersive e coinvolgenti. 

La crescente attenzione alla privacy e alla sostenibilità ambientale spingerà le imprese verso strategie di marketing digitale più etiche e trasparenti. Inoltre, l’utilizzo di dispostivi mobile di ultima generazione e la connessione Internet 5G apriranno la strada a esperienze digitali più veloci e senza interruzioni.

La sfida per le aziende sarà adattarsi rapidamente a queste novità, mantenendo un approccio centrato sull’utente per costruire connessioni autentiche e durature con i propri clienti.



by Ninja Marketing

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato