SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogBrand-news.itCoca-Cola blocca lo spot con Chiara Ferragni. Il Codacons: “Pronti a lanciare boicottaggio”
, Coca-Cola blocca lo spot con Chiara Ferragni. Il Codacons: “Pronti a lanciare boicottaggio”

Coca-Cola blocca lo spot con Chiara Ferragni. Il Codacons: “Pronti a lanciare boicottaggio”


Dopo Safilo, un altro sponsor lascia Chiara Ferragni. Si tratta di Coca-Cola: “Abbiamo lavorato con Chiara nel 2023. Al momento non prevediamo di usare questi contenuti”

Dopo il caso del pandoro Balocco, anche Coca-Cola molla Chiara Ferragni.

Come anticipato da Repubblica, Coca-Cola ha infatti fermato uno spot con protagonista la influencer che sarebbe dovuto andare in onda a partire dalla fine di gennaio, poco prima dell’inizio del prossimo Festival di Sanremo.

, Coca-Cola blocca lo spot con Chiara Ferragni. Il Codacons: “Pronti a lanciare boicottaggio”

“Abbiamo lavorato con Chiara in Italia nel 2023, anche per alcune riprese tenutesi lo scorso dicembre. Al momento non prevediamo di usare questi contenuti” afferma la multinazionale in una nota.

La decisione di Coca-Cola segue quella presa nei giorni scorsi dall’azienda di occhiali Safilo e trova l’approvazione da parte del Codacons, che invita tutte le altre aziende che hanno contratti di sponsorizzazione con influencer famosi ad adottare analoghe misure.

“La scelta di Coca Cola dimostra attenzione e rispetto verso i consumatori lesi dallo scandalo del pandoro-gate, e fa seguito a quanto già deciso da Safilo nei giorni scorsi, società che hanno giustamente messo i diritti dei cittadini e dei loro clienti prima degli interessi economici degli influencer – spiega il Codacons – Ora però la questione deve allargarsi a tutto il mondo ambiguo e poco trasparente dei social network, e le aziende che hanno contratti di sponsorizzazione attivi sia con la Ferragni, sia con altri influencer famosi, devono adottare analoghi provvedimenti, considerati i gravi fatti emersi e la pubblicità ingannevole od occulta che troppo spesso viene fatta da tali personaggi attraverso i canali social”.

“Nei confronti delle società che non si attiveranno per tutelare gli interessi dei consumatori e dei loro clienti – prosegue la sigla – stiamo studiando la possibilità di un boicottaggio internazionale dei loro prodotti, in collaborazione con le associazioni dei consumatori europee con cui abbiamo avviato i primi colloqui”.



Source link

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato