SpoTTe un marchio di Luca Sacchettino

blogBrand-news.itAmazon Prime Video si fa rilevare dal sistema britannico Barb Audiences in vista dell’introduzione della pubblicità
, Amazon Prime Video si fa rilevare dal sistema britannico Barb Audiences in vista dell’introduzione della pubblicità

Amazon Prime Video si fa rilevare dal sistema britannico Barb Audiences in vista dell’introduzione della pubblicità


, Amazon Prime Video si fa rilevare dal sistema britannico Barb Audiences in vista dell’introduzione della pubblicità

Secondo la testata specializzata The Media Leader, anche Amazon Prime Video – dopo Netflix e Disney+ – ha aderito a Barb Audiences, il sistema britannico di misurazione degli ascolti TV.

A partire dal 1° marzo, i dati di visualizzazione di Prime Video sono disponibili per gli abbonati a Barb, segnala la testata, anche se la novità non è stata resa pubblica, ma solo comunicata privatamente alle parti interessate.

La decisione di Amazon di aderire a Barb arriva a poche settimane dal lancio degli annunci pubblicitari su Prime Video. Come in Italia, anche in Uk gli spot su Prime c’erano già, ma in quantità limitata e solo sulla programmazione sportiva, come la copertura della Premier League.

Da quando è stato avviato il piano con pubblicità – in Italia e altri paesi del continente europeo dal 9 aprile – Amazon ha aderito anche a Thinkbox, organismo di marketing che riunisce le TV commerciali britanniche e di cui sono principali azionisti ITV, Sky e Channel 4, al quale si sono approcciati anche Disney+, Netflix, Vevo e Warner Bros Discovery.

Nella ricostruzione di The Media Leader. Disney+ è stato il primo servizio di streaming a farsi misurare da Barb, nel luglio 2021, seguito nell’ottobre 2022 da Netflix proprio un mese prima del lancio dell’abbonamento sostenuto dalla pubblicità. Anche Paramount+ e Now sono abbonate a Barb.



Source link

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato